Translate

..in uno sciroppo di giuggiole..


Nel Salento, il giuggiolo è oggi rinvenibile in esemplari isolati o più spesso in siepi semi inselvatichite nei pressi di masserie e vecchi casali abbandonati, ma un tempo era un albero piuttosto diffuso in diversi comprensori e in particolare nel territorio di Leverano i cui abitanti andavano commercializzando per tutti i mercati i suoi frutti. Oggi, nel Salento, oltre che sporadicamente presenti nei mercati allo stato fresco, le si ritrova in vendita anche sciroppate in occasione di alcune fiere e in particolare in quella di Sant’Ippazio a Tiggiano.


Ingredienti :

1kg di giuggiole
750 gr di zucchero
7 dl d’acqua


Calate nell’acqua bollente le giuggiole, tenetecele per quattro-cinque minuti, quindi scolatele.
Ponete lo zucchero in una casseruola, versatevi sopra l’acqua e ponete sul fuoco, fate sciogliere lo zucchero mescolando di continuo e calate le giggiole, quando lo zucchero comincia a cadere a goccia, levatele con una schiumarola a fori larghi e conservatele in vasi di vetro.


Nessun commento:

Posta un commento

Che cosa ne pensi? Scrivilo qui!

Top blogs di ricette

Noleggio auto per le tue vacanze